Francesco Lorenzini medaglia d'argento ai campionati europei giovanili paralimpici PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberta Chellini   
Mercoledì 03 Agosto 2011 06:10

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo atto della stagione agonistica, nobilitato da un grandissimo risultato per il tennistavolo senese.

Ai Campionati Europei Giovanili Paralimpici, disputati a Brno (Rep. Ceca), l’atleta della Consum.it Libertas Francesco Lorenzini ha conquistato una medaglia d’argento che brilla come l’oro.

Sì, perché, al termine di un torneo fantastico, al giovane senese la medaglia d’oro è sfuggita per un soffio. Per salire sul secondo gradino del podio, infatti, Lorenzini ha dovuto vincere cinque delle sei partite del girone finale all’italiana, e si è trattato di partite molto combattute, disputate una dietro l’altra, senza soluzione di continuità.

All’esordio Lorenzini ha incontrato il croato Jozic, ed è stata subito battaglia. Il giovane azzurro, un po’ contratto dall’emozione, ha sofferto il gioco dell’avversario, fatto di improvvise schiacciate di dritto, e si è trovato nell’incomoda veste dell’inseguitore. Ma, dopo aver perso il primo ed il terzo set, è venuto finalmente fuori il grande carattere vincente di Francesco, che ha ribaltato il risultato in suo favore, giocando in maniera perfetta i punti decisivi.

Una vittoria sudatissima, che però ha avuto un effetto dirompente sulla sua condizione psicologica, sbloccandolo mentalmente e infondendogli una fiducia sempre maggiore nei propri mezzi.

Nel secondo incontro, il giovane senese ha affrontato lo slovacco Krsiak, altro buon giocatore solido e completo, che lo ha impegnato al limite del quinto set. Ma l’andamento del match ha visto stavolta Lorenzini controllare il gioco con sicurezza, e, dopo essersi aggiudicato il primo ed il terzo set, ha preso subito il largo alla bella, conquistando una vittoria netta e con pieno merito.

Le successive tre partite, contro lo slovacco Hornak, il tedesco Klask e l’italiano Cavallito si sono concluse con altrettante, perentorie vittorie per 3/0 da parte di Lorenzini.

E siamo alfine giunti alla partita decisiva per la conquista della medaglia d’oro, quella contro il tedesco Johanes Urban, il quale, dall’altra parte del campo gara, aveva raccolto gli stessi successi. Buona partenza per l’atleta Libertas, che si aggiudica il primo set, ma pronta è la reazione del tedesco, che vince i due successivi. Il quarto set vede il dominio incontrastato di Lorenzini, che riesce sempre per primo a prendere l’iniziativa con il dritto. Ed eccoci al quinto set, quello decisivo per il colore delle medaglie. Il giocatore italiano, pur stanchissimo, prende il sopravvento fino al 5-2 e poi 7-4, ma ecco che la dea bendata decide di determinare l’esito del match: una retina ed uno spigolo in favore di Urban, la situazione volge in favore del tedesco, che conclude vittorioso rischiando di più.

Per un soffio, quindi, a Francesco Lorenzini è sfuggita la medaglia d’oro, ma resta la storica impresa del grandissimo risultato ottenuto, che alla vigilia né i tecnici della Nazionale, ma neanche lui, avevano osato sperare.

E così, dopo il debutto internazionale di fine maggio a Budapest, ecco la perla di Brno. Lorenzini è ora stabilmente nel clan azzurro: ed il prossimo anno ci saranno le Olimpiadi. Forza Francesco, Siena tifa per te.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Agosto 2011 06:12